Casa della Carità

  • Stampa
  • Email

La Casa della Carità è una piccola famiglia composta da una quindicina persone, di cui due consacrate: Sr. M.Elena Ruggero e Sr. Francesca Maria Tomassone. La casa è sorta a Gaiano (Pr) il 13 maggio 1982 per volere del fondatore delle Case della Carità don Mario Prandi e dell’allora parroco di Gaiano don Cesare Ghirini.

L’intento è dare una famiglia a chi per diversi motivi - di salute, vicissitudini della vita, solitudine, povertà, ecc. - ne ha bisogno.

In occasione delle celebrazioni per i 900 anni della Cattedrale di Parma, l’allora Vescovo Cesare Bonicelli volle rimettere al centro della Diocesi questo segno di Carità scegliendolo come stele del Giubileo. Dopo tre anni di lavoro la Casa è sorta, nello stesso luogo, ampliata e resa più bella e confortevole: l'inaugurazione  è avvenuta il 21 novembre 2009 (foto qui sotto).


La Casa della Carità fa parte dell'Associazione pubblica di fedeli chiamata "Congregazione mariana delle Case della Carità"
, nata nel 1941 dall’intuizione di don Mario Prandi per provvedere ad alcuni poveri handicappati della sua parrocchia, per vivere la Carità come atto liturgico in continuazione della celebrazione Eucaristica, e per creare un luogo che fosse scuola/palestra di vita cristiana in cui si avvicendano momenti di preghiera, lavoro, ricreazione.

Dalla nostra storia ricaviamo alcuni aspetti fondamentali:

  • parrocchialità: ogni Casa della Carità nasce dalla volontà di una Comunità parrocchiale, ad essa appartiene e ad essa è affidata. Il parroco ne è il primo responsabile e tutta la Comunità parrocchiale è chiamata a sostenerne la presenza nei modi possibili a ciascun cristiano;

  • far famiglia: la Casa della Carità è abitata da una Comunità stabile formata dalle persone che hanno bisogno di essere accolte, dalle sorelle o dai fratelli consacrati (in numero di 2 o 3) e da chiunque decida, per un periodo, di vivere in modo pieno la vita quotidiana di preghiera e di servizio. Cerchiamo di vivere in un clima di condivisione spicciola tipica delle relazioni familiari;

  • sacralità: il motivo primo che dà origine alla Casa della Carità è il desiderio di un luogo che mostri la possibilità di vivere la ‘Messa continua’, un incontro continuo con Gesù nella Mensa della Parola, nella Mensa Eucaristica e nella Mensa della Carità. Per questo ogni atto, ogni servizio è vissuto come un atto di culto, come un’occasione di lode e di ringraziamento;

  • gratuità: per vivere l'incontro continuo con il Signore in un clima di famiglia è necessario alimentare la gratuità, che deve animare ogni azione e ogni relazione;


Responsabile: Sr. M.Elena Ruggiero
Indirizzo: via Nazionale, 78/B - 43030 Gaiano (Pr)
Tel. 0521 809012
E-mail:

Offrire Donna Vendita Sandali Di Liquidazione Charlotte Bordeaux Olympia L35ARj4

Novità

  • Lettere dalle Missioni
  • Profili di preti: don Agnetti,G. Faroldi
  • Vita Nuova
  • Una Chiesa che cammina, ascolta e condivide

Pagine più viste

  • Messe festive e prefestive in città
  • Lettera pastorale 2017-2018
  • Parrocchie
  • Stradario parrocchiale

Admin, Cookies, Privacy

  • Admin
  • Cookies
  • Privacy
  • Registrati
  • Logout

Diocesi di Parma

Piazza Duomo, 1
43121 Parma
Tel: 0521 380500
E-mail: e

Modulo Contatti

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookies analytics e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile
il funzionamento di alcune componenti. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookies.

Per saperne di più